Tag

, , ,

 

P1160781 xmery

Quest’anno, sotto l’onda di frenesia natalizia, ho preparato quantitativi di zenzero candito industriali, da regalare, da mangiare, da confezionare come strenna natalizia …sempre un successo.

Ho seguito la collaudata ricetta che già conoscevo dello Zenzero candito e ne ho fatto simpatiche caramelle a cubetti, come le avevo assaggiate in Finlandia (ma davvero,…niente a confronto di quelle fatte in casa!). Si possono ottenere diversi gradi di piccante di modo da accontentare sia i prudenti che gli arditi!.. 😀

 

Ingredienti x 1 kg di canditi:

 

1.400 gr. di radici di zenzero fresco, bello turgido e non appassito (circa 1 kg di prodotto pulito)

900 gr. di zucchero

acqua

 

Procedimento:

Togliere la pelle sottile della radice: vi accorgerete subito che non è cosa semplicissima 😀 viste tutte le curve che questa assume nelle sue ramificazioni! Aiutatevi facendola prima a pezzi, in modo da separare i vari rami. E quindi spellatela. Poi fatene cubetti di circa 1 cm. facendo attenzione che il coltello sia bene affilato e il taglio deciso, in modo da non creare sfilacciamenti.

P1160681 xmery

Mettete i pezzi ottenuti a bollire in una pentola d’acqua (circa il doppio, ma questo dettaglio non è importante). Lasciate bollire 20 minuti e poi cambiare l’acqua (è scura e molto ‘pizzicosa’! Ma se pensate di conservarla sarà ottima da aggiungere al tè!…), aggiungendone di nuova. Portare di nuovo a bollore e lasciar bollire lo zenzero altri 15/20 minuti. Dopo circa 40 minuti in totale la radice è cotta e appare ammorbidita (può essere addentata) senza essere disfatta. Scolare i pezzi così lessati e metterli in un nuovo recipiente, più largo, in cui farli candire pian piano con l’aggiunta dello zucchero.

Io qui ho calcolato un po’ meno zucchero rispetto al peso della frutta: avevo 1 kg. di zenzero, ho aggiunto 900 gr. di zucchero. Mettere in padella anche 700 ml di acqua e 700 gr dell’ultima acqua di cottura*, mescolare a freddo e poi mettere sul fuoco a bollire pian piano, finché tutto il liquido zuccherato verrà assorbito dai pezzi di zenzero. La velocità e i tempi con cui questo processo avviene, dipenderà da quanta acqua avete aggiunto, perché questa dovrà tutta evaporare, mentre lo zucchero verrà assorbito, facendo assumere allo zenzero il tipico aspetto trasparente della canditura. Con queste dosi ci vuole poco più di 1 ora, 1 ora e 30….

Subito i pezzi bolliranno in uno sciroppo molto liquido che a prima vista sembra acqua.

P1160721 xmery

Poi pian piano lo sciroppo diventerà più denso, colloso e ambrato…e il bollore sempre più accentuato.

P1160726 xmery

Continuare a tenere sul fuoco, mescolando ora con cura, affinché non attacchi e bruci (non deve in nessun modo caramellare!).

P1160728 xmery

Il segnale che lo zenzero è pronto e può essere tolto dal fuoco, è lo sciroppo che si asciuga completamente, non ne rimane traccia: i pezzi ora sono sciolti e nel fondo della padella si forma una crosticina bianca, lo zucchero che comincia a cristallizzare. Togliere subito in quel momento!

P1160737 xmery

Rovesciare i pezzi così canditi su una carta da forno (per 1 Kg ce ne vogliono almeno 2!) , in modo che non attacchino e separarli subito, da caldi, pezzo per pezzo. Non farlo adesso significa dover staccare i canditi poi da freddi e rovinarne la forma.

P1160739 xmery

Ora le caramelle devono raffreddarsi ed asciugare completamente. Ci vorrà almeno una notte intera.

P1160761 xmery

Se avete dei gatti passeggiatori 😀 state sicuri che di notte si faranno un giro sul piano cucina :-D…per cui coprite accuratamente con un altro foglio di carta da forno (non usate la stagnola che si incolla…). Una volta asciugate per bene le caramelle possono essere confezionate.

P1160767 xmery

Ah, un consiglio da amica: regalatele a piene mani, tenetene pochissime per voi 😀 perché è comprovato che … una tira l’altra, danno dipendenza!..Ahahhaha…..

P1160786 xmery

* In base al grado di piccante che si desidera ottenere, si possono fare più cambi di acqua durante i 40 minuti di cottura dello zenzero. Più volte si toglierà acqua piccante e la si sostituirà con acqua nuova, e meno piccante resteranno le caramelle. Ad alcuni piace che resti solo un sentore lieve, ad altri che si senta il pizzico forte dello zenzero (…io)!

Note: il vasetto di vetro l’ho trovato a Casa in sconto a 1 euro, le bustine di plastica ad uso alimentare a Casa della Carta.

Xmery.