Tag

, , , , , , , , ,

C’è un momento preciso dell’anno in cui tutta la contingenza del tuo giardinare (che di prassi dice: -Sorry,…non c’è spazio, siamo spiacenti ma qui proprio non è fisicamente possibile coltivare tutte le aromatiche che vorresti avere in balcone!…..a stento sopravvive il rosmarino, che sotto al tendone del terzo piano resta senza sole e soffocato sotto a un caldo torrido che lo brucia!….Lascia perdere!…..- dice la voce dell’evidenza….)

Bene, c’è tuttavia un momento dell’anno in cui l’idea di una intera collezione di aromatiche, lì davanti ai tuoi occhi sul balcone della cucina, a dare ispirazione a piatti e ricette, per incanto diventa …. possibile! Marzo e aprile fanno sempre questo effetto. 😀 …..Quando il sole è brillante e ancora fresco, e riesce a dar vita ai morti!… e tu ti culli in quel sogno,… e gli dai forma!… Porti a casa un arsenale di piante degne di un agriturismo,…non sai dove metterle, ma il sogno galoppa molto più veloce delle contingenze…. E il sole -….bastardo!…- ti gioca contro in modo mellifluo e vergognoso, facendole rigogliose di giorno in giorno….. che tu finisci per crederci per davvero! 😀

Rosmarino e salvia, si sa, in nessuna cucina devono mancare! (Rosmarinus officinalis):

 

e Salvia officinalis:

 

poi vedi le varianti, e non puoi farne a meno! Vuoi il rosmarino prostrato, perché è decorativo! (Rosmarinus officinalis ‘Prostratus’):

 

e vuoi lasciare la salvia gigante, quella che ci fai le foglie pastellate fritte in padella?….mai! (Salvia officinalis ‘Maxima’):

P1080648-xmery

Poi incontri timo, origano e maggiorana in qualche Garden Center che sponsorizza la “Festa delle aromatiche” in un tripudio di profumi da capogiro,….e qui comincia a prender vita l’idea malsana del collezionista!… non sono più loro a venirti incontro casualmente, ma sei tu che….cominci a cercarle, con apparente cognizione di causa….. e questo è grave.

 

Thymus vulgaris:

 

Origanum vulgare:

 

Origanum majorana:

 

Cominci a manifestare tutti i sintomi: vedi un basilico greco, lo stropicci, e hai un fremito….è una palla verde e fresca, di una bellezza indicibile,….e lo vedi già in un vaso sul tuo balcone! …un altro vaso, lo stesso balcone!: …..in un qualsiasi altro momento, è ovvio che risulterebbe evidente l’impossibilità della cosa,… ma l’ Ocimum basilicum ‘Minimum (detto anche Basilico greco, o basilico compatto a palla) è già a casa:

 

Poi pensi alla menta, a come sarebbe fantastico avere una foglia sempre a disposizione, per guarnire dolci e macedonie, o semplicemente per farsi un té bollente alla marocchina nei caldi pomeriggi di agosto… ormai stai nell’ordine del vaneggiamento, e lo sai, ma fai finta di niente…. E la Menta x piperita da infestante nell’orto della mamma diventa un pezzo raro della tua collezione sul balcone, lo stesso che ormai sta stipato di piante come una giungla, che se potesse urlerebbe vendetta:

 

Poi aggiungi la melissa e l’Erba Luigia, due pezzi forti per fare eventuali liquori dalle ricette antiche custodite dalle nonne: non possono mancare!

 

Melissa officinalis:

Aloysia citrodora (Erba Luigia, erba cedrina, erba limoncina):

 

Quando metti in vaso pure l’erba cipollina (Allium schoenoprasum)….capisci che sei arrivata al limite,…. E provi a ritornare in te,…… almeno,….tu ci provi! 😉 ma alla fine l’unica speranza è affidarsi all’azione killer del sole di luglio e agosto, che riequilibrerà con opportune e imparziali selezioni, il sovraffollamento del balcone!…:-D.

 

Xmery: