Tag

, ,

C’era una volta un uomo ricco… che invece di comperarsi uno yacht come è consuetudine tra i miliardari, costruì una immensa casa in collina. Le sue possibilità tuttavia erano di molto più grandi, e gli avanzavano ancora tanti soldi. Così costruì un bosco, piantò 1500 alberi sul pendio a nord della casa e recintò lo spazio. Lo recintò per bene, con rinforzi alla base e protezioni in alto. Su tutto il perimetro non mise siepi coprenti, a proteggere la sua privacy. Anzi, sui due lunghi lati che guardano la strada ha lasciato un metro e mezzo di camminamento a prato, che i suoi giardinieri provvedono a tenere in ordine tagliando periodicamente l’erba, anche se lo spazio è al di fuori dal recinto. Le auto che passano per quella strada, rallentano e guardano il bosco, sia quando è un’oasi ombrosa e verde, sia quando diventa una ragnatela di rami da cui filtrano i raggi del sole invernale. Coloro che passeggiano a piedi a lato della strada, sul camminamento d’erba fine, si fermano a scrutare l’interno della recinzione, aspettando.

Aspetti finché, se sei fortunato, soprattutto al calar del sole, li vedi.

p1090715-xmery

Dentro al bosco, a lato della casa, l’uomo ricco ha portato una famiglia di daini. Vivono qui, liberi. Sicuri. E bellissimi. Si riproducono anno dopo anno. E chi li guarda passando, è trafitto ogni volta da meraviglia, una scheggia di maestosa bellezza, che talvolta la ricchezza riesce a produrre.

p1090725-xmery

Xmery.