Tag

, , , , , , ,

Oggi sì, davvero un sacc’ di love dappertutt’ nell’aria. Sarà il sole caldissimo che entra in cucina dal vetro, nonostante il gelo improvviso che ha portato l’ultima spruzzata di neve in pianura…sarà il bianco sfavillante dei tetti su un cielo azzurro e terso…sarà quel mazzo di fiori coloratissimo che ogni anno puntuale arriva a sorpresa :-D….ma oggi sì, sento quel certo frizzico di amore dilagante che si sparge un po’ dappertutto. Con questa colazione carica di sprint e colesterolo! Sì, 😀 perché anche questo è amore.

Ingredienti x 2 ps:

quattro fette di pane casereccio (250 gr.) a mollica fitta, senza grossi buchi2 uova freschissime e possibilmente di pollaio

2 sottilette

8 fette di pancetta affumicata (50 gr.)

2 wurstel di pollo (quelli lunghi e stretti)

1 avocado

6 pomodorini datterini

Peperoncino

Olio, sale

Procedimento:

Prendere le fette di pane e disporle a due a due, una sopra l’altra, per poter essere incise in coppia. Con uno stampo a forma di cuore (o con uno rotondo se non si ha altro a disposizione) incidere l’interno delle due fette, estraendo il cuore di pane che viene tagliato via. Poi fare altrettanto con le altre due fette.

Ora mettere il pane così bucato al centro a rosolare in padella con un po’ di olio*: due fette andranno tostate su entrambi i lati, mentre altre due fette solo su un lato, perché quella faccia rosolerà dopo insieme all’uovo.

Togliere il pane dalla padella e tenerlo da parte. Rosolare ora la pancetta affumicata e poi scolarla dal grasso in eccesso (che lo so, il colesterolo sta festeggiando insieme a noi, ma non esageriamo! 😀

Ora prepariamo i wurstel a forma di cuore. Vanno tagliati in senso longitudinale fino a fermarsi poco prima della fine, devono stare attaccati solo per l’ultimo lembo all’estremità. Incidere poi anche i due pezzettini all’altra estremità, eliminando i due triangolino esterni, in modo che quando i due pezzi si incontreranno a formare il cuore, combacino perfettamente. A questo punto, con estrema delicatezza, incurvare i due pezzi liberi del wurstel verso il centro, andando a formare un cuore e con uno stecco da spiedino infilzarli  sui tre punti trasversali che li terranno in forma.

Passiamo a cuocere in padella sia i toast che i wurstel, in modo da averli caldi e pronti allo stesso momento. Ricomponiamo quindi le fette di pane a due a due, congiungendo i pezzi che avevamo tagliato insieme col coppapasta, avendo cura di lasciare sotto la faccia di pane non ancora rosolata. Tra le due fette mettiamo come farcitura una sottiletta (metà a destra del cuore e metà a sinistra) e le fette di pancetta rosolata (due a destra e due a sinistra del cuore). Niente salse, che Mr. Colesterolo sta già godendo abbastanza…

Mettiamo in padella un filo d’olio e quando è caldo poniamo i due toast, tenendo sul fondo la faccia di pane non ancora rosolata. Sgusciamo adesso un uovo dentro a ogni buco a cuore  e lasciamo che cuocia adagio, finché tutto l’albume si sarà rappreso diventando bianco, lasciando il tuorlo crudo e filante. Ci vorranno pochi minuti, il tempo che anche il pane sotto rosoli per bene.

Nel frattempo anche i wurstel dovranno essere pronti, rosolati sia da un lato che dall’altro.

Servire con una insalata di avocado condita col una vinegrette di olio, sale e limone e piccoli spiedini di pomodoro datterino tagliati ‘a cuore’. A mio marito che non ama questo frutto ma per contro adora i peperoni, ho servito una versione più pesantuccia, ma graditissima.

* per rosolare il toast è necessario l’olio o il pane brucerà annerendosi prima di tostare. Quindi valutare se è il caso di aggiungerne un altro filo quando le fette verranno girate sull’altro lato.

Per i wurstel invece l’olio non è necessario, perché per non attaccarsi alla padella utilizzano la parte grassa del loro stesso impasto.

Xmery