Tag

, , , , , , ,

20200316_123752-crop xmery

Questo pan brioche viene declinato in modo nuovo, con un mix aromatico al profumo di limone, ma rinforzato con canditi al limone homemade. Buonissimo, fragrante, ricco e morbido, con una copertura golosa e acidula che rende l’impasto ancora più interessante per contrasto.

Perfetto a colazione o per la merenda. Ho provato a conservarlo in freezer già tagliato a fette, due per volta, in modo da gustarlo poco a poco, quando mi verrà una voglia estemporanea di dolce. E’ buonissimo anche dopo essere rinvenuto, magari con pochi secondi di microonde. Da rifare presto!

Ingredienti:

Per il mix aromatico:

La buccia grattugiata di 1 limone bio (20 gr.)

20 gr. di zucchero

 

Per il Lievitino:

100 gr. di farina Manitoba 0 (12%)

5 gr. di lievito di birra secco

100 gr. di latte tiepido

 

Per l’impasto:

il lievitino

500 gr. di farina Manitoba 0 (12%)

200 gr. di burro a pomata

120 gr. di zucchero

3 uova

100 gr. di latte

60 gr. di candidi al limone

 

Per la glassa:

1) Latte, olio e granella di zucchero

2) Succo di limone, zucchero a velo e granella di zucchero

 

Procedimento:

Per prima cosa preparo in anticipo il mix aromatico, con la buccia del limone grattugiato e lo zucchero. Può essere fatto anche il giorno prima e conservato in frigo, in modo che gli oli essenziali della buccia vengano rilasciati e assorbiti dallo zucchero.

Lievitino:

Impasto gli ingredienti mescolando, senza preoccuparmi di incordare, e metto l’impasto a lievitare al raddoppio. Circa 1 ORA e mezza, in cucina a 23°.

Secondo impasto:

Metto in planetaria farina, uova e zucchero montati, il burro a temperatura ambiente (a pomata) il latte, il lievitino bello gonfio e il mix aromatico. Giro con gancio a foglia a velocità moderata e ottengo un impasto morbido.

20200315_193622 xmery

Procedo poi all’incordatura, a velocità più sostenuta e con il gancio a uncino, finché l’impasto prende consistenza e non si attacca più ai bordi della ciotola.

20200315_200925 xmery

20200315_195946 xmery

Verso la fine aggiungo per ultimi anche i canditi tagliuzzati abbastanza fini.

20200315_205809 xmery

Una volta incorporati per bene, faccio una grossa palla e la metto a lievitare al raddoppio.

20200315_210531 xmery

(3 ORE e mezza a 23°)

20200316_002948 xmery

Quando l’impasto è gonfio, lo rovescio sul tagliere infarinato, delicatamente, per non sgonfiarlo troppo.

20200316_003058 xmery

Staglio un pezzo piccolo (equivalente a un terzo dell’intero impasto, diciamo 200 gr. di farina iniziale)…

20200316_003200 xmery

e ne faccio una palla rotonda: prima faccio due pieghe a tre, poi pieghe al centro in forma rotonda, e infine due giri di pirlatura. Metto in una piccola teglia rotonda e lascio lievitare ancora, con pellicola.

20200316_003956 xmery

Con l’altro pezzo, faccio un filone. Comincio sempre con due serie di pieghe a tre, ottenendo una pagnotta allungata (in foto sopra). Poi stringo avvolgendo in più riprese per il lungo, come per la formatura delle baguette, per ottenere un filoncino più lungo e sottile, che si adatti alla forma della mia teglia. Appoggio la forma nello stampo da plumcake 30×15, in modo che copra tutta la superficie sul fondo.

E lascio lievitare la seconda volta, entrambe le forme coperte con pellicola, finché non si gonfia in altezza.

20200316_005846 xmery

Dopo 1 ORA e mezza le due forme sono pronte per essere infornate.

La pagnottella rotonda la spennello con latte e olio, per poi cospargerla di granella di zucchero.

20200316_024020 xmery

Il plumcake lo spennello con la glassa al limone (succo di limone e zucchero a velo finché non diventa una crema densa) e poi cospargo di granella. (Il mio plumcake si è meravigliosamente aperto in forno formando una grossa crepa centrale, che ha fatto però rotolare giù ai lati la granella! Per evitare questo inconveniente si potrebbero fare dei tagli diagonali che si aprano in cottura, ma senza far smottare la superficie con sopra la granella).

Metto in forno già molto caldo (250°), ma abbassando  la temperatura a 180° per 30/40 min. (se fate forme più piccole calcolate tempi più ridotti).

20200316_033705 xmery

20200323_092303 xmery

E … voilà! Dopo un lungo e operoso lavorio notturno, finalmente oggi sia un “Buongiorno!” con assaggio e profumo di brioche. Mhhhhh…… buonissimo!

20200316_124545 xmery

Xmery.