Tag

, , ,

Rhymes and Reasons – John Denver (dall’album Rhymes and Reasons del 1969).

Ieri ho sentito, del tutto inaspettatamente, le note inconfondibili di questa canzone…sono entrate a colpire direttamente la parte non ragionante del cervello…e ancora prima di individuare il pezzo, ho avvertito il rinculo di un antico dolore, durato a lungo, macerato sulle note di questa canzone ascoltata all’infinito.

Dopo il primo istante di smarrimento, mi sono trovata a guardarmi, da lontano, con dolcezza. A capire quell’innocenza senza confini di chi cerca se stesso e la propria via nel mondo, e crede con fede accecante in un universo che ti accoglie. L’età in cui le domande scrutano l’infinito come se riguardassero te in prima persona. “And you wonder where we’re going, where’s the rhyme where’s the reason.”*

In quel momento sembrava che tutto ciò in cui riuscivo a riconoscermi stesse dentro quella canzone…l’amicizia, la compassione, la bellezza e il misticismo…mi ci tuffavo dentro e ogni parola mi rimandava al mio futuro, al senso profondo della mia esistenza. La musica struggente si infilava nell’anima, lasciandola dolorante dello stesso dolore che voleva guarire. Era il 1984. E io alla fine sono guarita. 😀

Ho finalmente capito che la saggezza dei bambini, così come quella dei fiori, è semplicemente lasciarsi piegare con eleganza ed elasticità dalla forza del vento, senza uscirne spiegazzati.

Xmery.

Rhymes and reasons.

So you speak to me of sadness
And the coming of the winter,
Fear that is within you now
It seems to never end.

And the dreams that have escaped you
And the hope that you’ve forgotten…
You tell me that you need me now
You want to be my friend.

And you wonder where we’re going
Where’s the rhyme and where’s the reason…
And it’s you cannot accept
It is here, we must begin:
To seek the wisdom of the children
And the graceful way of flowers in the wind.

[Chorus]
For the children and the flowers
Are my sisters and my brothers
Their laughter and their loveliness
Could clear a cloudy day.

Like the music of the mountains
And the colours of the rainbow…
They’re a promise of the future
And a blessing for today.
Though the cities start to crumble
And the towers fall around us,
The sun is slowly fading
And it’s colder than the sea

It is written: from the desert
To the mountains they shall lead us.
By their hand and by their heart*
They will comfort you and me,
In their innocence and trusting
They will teach us to be free.

[Chorus]

And the song that I am singing
Is a prayer to non believers..
Come and stand beside us
We can find a better way.

*)  the rhymes and the reasons = il perché e il percome (la poesia e la logica stanno a significare i due poli della conoscenza, razionale ed emotiva, e qui stanno a significare “tutti i perché in lungo e in largo”…”da un capo all’altro dei perché”).

*) assonanza con l’espressione  “to learn by heart” = imparare a memoria, tipica dei bambini a scuola.

*) By hand= a mano, fatto a mano, manualmente, manufactured.

Qui BY è semplicemente complemento di mezzo…”con le loro manine e il loro cuore (puro), la loro fiducia e la loro innocenza, saranno il nostro conforto e ci insegneranno ad essere liberi.”

________________________________