Tag

, , , , ,

Di ritorno da una vacanza al mare, in uno di quegli hotel dove la colazione è un inno alla gioia che ti basta fino a sera, in cui la smodatezza in varietà delle vivande sul buffet (dolce, salato, croccante, cremoso, fresco, cotto, caldo o freddo) trova la sua rappacificante assoluzione nel tavolo della…centrifuga, dove gli ospiti per espiare i loro peccati 😀 vanno a prepararsi salutari beveroni di frutta fresca e verdura….bene, una volta a casa ho deciso che il magico aggeggio sarebbe stato mio. Sul piano della mia cucina. Stabile.

Dopo molte indecisioni se scegliere il vecchio sistema a centrifuga (veloce, ma ahimè! implacabile distruttore di vitamine!) o l’innovativo estrattore, che in tempi più lunghi e metodi più gentili estrae il succo mantenendo alterate le sostanze nutritive, perché non si surriscalda come una centrifuga,…. Indovinate?….Nessun dubbio. 😀  Centrifuga forever!!… figurarsi se mi tengo in cucina un coso grosso come un robot, pesante come la morte se devo spostarlo, e che ci mette….10 minuti per farmi un succo???… ma non se ne parla nemmeno!

P1210598 xmery

Ecco quindi la mia nuova e magica centrifuga Philips, quella che tra tutte mi è sembrata la più semplice, pratica, con una buona potenza, e tutto sommato tra le più economiche. E’ il modello HR1836, da 1,5 lt. ha la stessa forma degli altri modelli, ma è più compatta, occupa meno spazio.
Ha la bocca in cui inserire i pezzi di frutta abbastanza grandicella, un comodo sistema salva goccia nel beccuccio da cui esce il succo, un sistema QuickClean* che davvero ti permette di pulire tutti i pezzi sotto l’acqua in 1 minuto di orologio, una buona potenza e velocità di azione: lavora a 500 W….(quanto amo quel “trrrrrrrrrr” veloce e potentissimo che risucchia tutti i pezzi e se li mangia in pochi secondi di strabiliante potenza!….. 😀 ). E’ provvista di contenitore da mezzo litro per raccogliere il succo e, non per ultimo, è costata relativamente poco: 100 euro di listino, pagata un’ottantina di euro al Comet.

Unico difetto: le alette di chiusura ai due lati hanno dimostrato una certa fragilità, una si è rotta dopo solo 1 mese di utilizzo, ma ho trovato subito il pezzo di ricambio in un negozio di ricambistica, sotto casa, a 10 euro.

* il sistema Quick Clean permette una pulizia più rapida grazie a un assemblaggio dei pezzi semplificato, al particolare setaccio a maglie lisce entro le quali le fibre non si incastrano e al contenitore della polpa che è integrato alla macchina.

P1210605 xmery

recensioni Centrifuga Philips HR1836/00

Ecco i pezzi di cui è composta, cinque in tutto:

P1210611 xmery

Facile da montare, facile da smontare:

facile

si sganciano le due ali ai lati…

P1210600 xmery

si toglie il pezzo alto, con la bocca e il suo tappo di spinta (nella foto è inserito)…

P1210601 xmery

si leva il pezzo che comprende il beccuccio in uscita (molto furbo perché è reclinabile a testa in su una volta che il succo è uscito, con funzione salvagoccia!)

P1210603 xmery

poi è la volta del filtro… facilissimo da pulire, sebbene sia notoriamente il pezzo più rognoso…

P1210609 xmery

e infine il contenitore dello scarto, ove si accumula la parte di fibra (bella asciutta!)…

Eccola in azione, la mia centrifuga!…bella, funzionale e decisamente poco ingombrante!…Sono massimamente soddisfatta!

P1210856 xmery

Metto la frutta a pezzi, anche con la buccia se ben lavata….

P1210858 xmery

…e spingo!

Et voilà!…In pochi velocissimi secondi  il centrifugato di frutta è nel bicchiere, pronto per essere consumato!

Xmery.