Tag

, , , , , , ,

Questa estate quasi tutte le erbacee del mio balcone sono state inesorabilmente attaccate dalla cosiddetta mosca bianca, piccolissimi insettini bianchi, che colonizzano la pagina inferiore delle foglie rendendosi pressoché invisibili al primo sguardo, ma che si alzano in volo a nugoli non appena tocchi una foglia!

IMGP5286 xmery

Si tratta in genere di Bemisia tabacii (Aleurodide del tabacco) o di Trialeurodes vaporariorum (Aleurodide delle serre) entrambe appartenenti alla famiglia Aleyrodidae, due specie che pur essendo originarie dei paesi tropicali, si sono ben adattate sia al sud che al nord, nelle estati calde e umide.

Sono il flagello delle serre, dove possono fare danni notevoli ed estesi. Le foglie cominciano coll’ingiallire in modo insolito, un po’ a chiazze puntinate laddove gli insetti si accaniscono a succhiare la linfa, si indeboliscono, diventano lucide e collose, grazie alla melata appiccicosa che questo insetto produce…. e infine, se non si riesce a debellarlo, la pianta muore.

P1030273 xmery

P1030370 xmery

Il fatto è che le mie piantine, fortemente infestate, sono aggrovigliate a rosmarino e altre aromatiche,.. e questo mi ha sempre spinto a rimandare interventi forti e risolutivi…. Mi sono sempre limitata puerilmente a fare ‘opera di disturbo’ 😀 smuovendo le foglie ogni tanto, sperando che le bestiacce volando via, preferissero a quel punto trovarsi angolini più tranquilli…. 😀 ma non funziona esattamente così, ho scoperto poi leggendo in rete…..

L’insettino in questione, è l’adulto: ha minuscole ali bianche, ricoperte da uno strato ceroso, pruinoso e polverulento, che spesso va ad imbrattare anche la vegetazione colonizzata. Il corpo, visibile solo con una lente, è invece giallino.

IMGP5286 crop xmery2

Le forme giovanili sono dapprima immobili e appaiono come minuscole placche ovali quasi trasparenti, molto simili a cocciniglie mignon, poi diventano insettini mobili ma ugualmente meno visibili dell’insetto adulto: hanno minuscole zampette ma non ancora le ali.

P1020109 xmery

P1020109 crop xmery

L’estrema difficoltà nel debellare questo fitofago sta nel fatto che le larve hanno sviluppato una forte resistenza ai trattamenti con fitofarmaci (in genere piretroidi), che uccidono solo gli insetti adulti, ma lasciano le nuove generazioni libere di riprodursi, così che nel giro di un mese le larve danno vita a nuove mosche bianche.

E’ fondamentale quindi trattare le piante infestate a intervalli regolari e ripetuti.

Nelle serre vengono utilizzati anche insetti antagonisti come l’Encarsia formosa, che vengono lanciati in modo controllato nelle colture affinché riescano a loro volta a parassitare (e quindi uccidere) le larve di mosca bianca.

Nel mio caso, penso che non potrò fare molto di più che lasciare le piantine malate al loro destino,.. sono ormai  messe troppo male per essere recuperate…. Ma ora che so quanto sono infide queste apparentemente innocue bestioline alate…. non mi farò trovare mai più impreparata! 😡

Mosca bianca- Agraria.com

Aleyrodidi- Wikipedia

Xmery.