Tag

, , , , , ,

IMGP0944 xmery

Queste lavande furoreggiano alle mostre mercato vivaistiche di primavera, incantano coi loro colori, posizionate a terra a formare strategici disegni come in un quadro astratto, …che quasi si dimentica la loro fondamentale proprietà: il fantastico profumo!….. 😀

P1040764 xmery

Ovvio che anch’io non mi sogno di opporre resistenza a simili richiami,…. e mi sono portata a casa, due anni fa, i miei vasetti di Lavanda stoechas, nelle tonalità più classiche lilla…
L’ ho messa in vaso, non potendola mettere in terra, anche perché mi era stato detto che al contrario della lavanda officinale, più rustica, questa non resisteva al gelo.
Il primo inverno ho riparato i due vasi e li ho riposti all’esterno ma sotto alla tettoia di un balcone e con mia grande sorpresa, sono sopravvissuti!

P1260983-crop xmery

Quest’ultimo inverno non fa testo, tanto è stato mite,…ma ho grandi speranze di poter godere ancora a lungo delle magnifiche fioriture primaverili delle mie Stoechas!

P1030225 xmery

Da aprile sono fiorite, meravigliosamente sincronizzate con la Rosa ‘Rhapsody in Blue’… e l’effetto è stato davvero mozzafiato!

Lavandula stoechas sp. stoechas:

E’ quella che nelle coste mediterranee cresce spontanea e viene chiamata lavanda selvatica. Predilige le zone di radura aride e assolate, meno quelle in cui la macchia mediterranea si fa più fitta e ombrosa… E’ una pianta infatti che ama il sole diretto e sopporta bene la siccità, almeno in condizioni naturali: se coltivata in vaso naturalmente avrà bisogno di molta più acqua (e in misura maggiore tanto più il vaso è piccolo!), e se assetata tenderà a reclinare gli apici….

P1010498 xmery
Si tratta di una pianta suffruticosa*, perenne, bassina e a portamento eretto, con rami non fitti, ma densi di foglie tipicamente grigie e vellutate della lavanda. Quelle della stoechas sono piccole, lunghe sui 3 cm, e sottili (pochi mm.) con margine ripiegato e nervatura principale pronunciata. All’ascella delle foglie sono inseriti ciuffi di foglioline più piccole.

IMGP2047 xmery

IMGP2052 xmery
I fiori, più appariscenti di quelli della lavanda officinale, sono a spiga, con un appariscente ciuffo di brattee color viola malva, ma ci sono molte altre varianti di colore ottenute dalle recenti ibridazioni. La fioritura appare in aprile-maggio e dura fino a giugno, ma nelle regioni molto calde può essere anticipata di mesi.

IMGP1421 xmery

IMGP2015-crop xmery

P1040760-xmery
Il tipo di terreno in cui prospera la lavanda è di tipo siliceo*, sassoso (o comunque a tessitura grossolana), ma con una certa acidità: difficilmente cresce su terreni calcarei.
A differenza della Lavanda officinale, che se non potata regolarmente nella parte alta tende ad allungarsi e a restare spoglia nella parte bassa, la Lavanda stoechas non va potata: resta compatta a cespuglio.

Xmery.