Tag

, , , ,

IMGP9789 xmery

Sono le primissime frittelle carnevalesche che ho tentato di fare da ragazza, non so più da dove venisse la ricetta….. e sono quelle che, ancora adesso che è grande, mio figlio preferisce! ( a conferma di come i sapori dell’infanzia hanno quel quid che li rende indimenticabili…). Sono facili facili, veloci, con quella consistenza spugnosa e leggera unita alla fragranza del fritto: irresistibili!

Ingredienti X 4 ps:

250 gr. di farina 00
70 gr. di zucchero
½ bustina di lievito in polvere (8 gr.)
2 uova
1 bicchiere di latte (170 ml.)
1 bicchierino di Brandy (50 ml.)
la buccia grattugiata di 1 limone
2 lt. di olio di semi di arachidi

Procedimento:

impastare in ordine farina, zucchero, e lievito, aggiungendo le uova, il latte, il Brandy e la buccia grattugiata del limone. Si deve ottenere un composto molle e soffice, da girare col cucchiaio.

P1000500 xmery

P1000502 xmery

Mettere da subito a scaldare l’olio, in una pentola a bordi alti, per evitare schizzi. Fare sempre una prova con un po’ di pasta, per verificare che l’olio sia effettivamente alla temperatura giusta (170°) e poi cominciare la frittura. Buttare nell’olio l’impasto (mezzo cucchiaio per ogni frittella) aiutandosi con un dito, per evitare troppi sfilacci.

P1000509 xmery

P1000510 xmery

La pasta prima scenderà sul fondo, poi tornerà a galla sfrigolando, e dopo essersi ben colorata su un lato, tenderà a girarsi da sola sull’altro lato (se la forma della frittella fosse molto strana e non riuscisse a girarsi dovrete provvedere voi con una forchetta……). Perché anche l’interno risulti ben cotto e asciutto, il colore deve essere bello bruno. Scolare su carta assorbente e poi cospargere di zucchero a velo vanigliato.

P1000513 xmery

P1000520 xmery

IMGP9792 crop xmery

Note: tutti i baffi cotti che restano nell’olio ad ogni frittura vanno tolti, in modo che l’olio non bruci e si annerisca anzi tempo.

Xmery.