Tag

Questa è un’uva che cresce nelle nostre pianure della bassa Parmense, sa di campagna e di nebbia, e ha un sapore inconfondibile che non si può dimenticare perché sa di infanzia. E’ un’uva rossa, a chicchi piccoli e neri con la buccia blu, antipatici, tutta acini da sputare…..eppure quel saporino così strano ti induce a continuare ….:-). Come non provare a farne un qualcosa da conservare per l’inverno?…Io non amo i sughi d’uva, hanno durata troppo breve,…così ho pensato a una gelatina, senza sapere di preciso cosa ne sarebbe risultato.

Ingredienti per 1 kg.

1200 gr.di uva di Frambo

500 gr. zucchero

10 chiodi di garofano

1 busta di Fruttapec 1:2

5 cucchiai di aceto balsamico di Modena

Procedimento:

Procedere nella antipatica e infinita operazione di lavare i chicchi, aprirli a metà, togliere gli acini al loro interno e buttarli così con la pelle nella pentola in cui la marmellata cuocerà. Aggiungere lo zucchero e il Fruttapec 1:2, mescolare e mettere sul fuoco che dovrà essere vivace da subito, poi più moderato. La cottura necessaria si limita a pochi minuti. Resteranno i pezzettoni e il colore che prenderà sarà un bel rosso vino.

P1140834 xmery

Note: la cottura con Fruttapec è breve e consente di avere un prodotto finale molto naturale, sia nella consistenza che nei colori. Anche se il composto non vi sembra ancora pronto e addensato, fate la prova cucchiaino e mettete in frigor, vedrete che si addensa subito col freddo; in caso contrario, prolungate la cottura di altri 10 min.

Il sapore del Frambo permane in questa gelatina, e i chiodi di garofano con l’aceto, la rendono stuzzicante per un abbinamento a formaggi corposi e di forte personalità…… Fontina?…Casera?…..bah, da provare. A casa mia è andata a finire sul pane a colazione!….Ahahha!

P1140953 xmery

Da provare!

Xmery.

P1060164 xmery

L’abbiamo provata infine come accompagnamento alla paletta di manzo lessata: la fine del mondo! …ancora più che coi formaggi, questa marmellatina si abbina al lesso e sono proprio i chiodi di garofano a emergere nel contrasto!….. La sua morte, con quattro gocce di aceto balsamico!.. 😉

Xmery.